Come arrivare   

servono testo+foto

In teoria il percorso dovrebbe iniziare solo al momento in cui, fermata l'auto, ci si incammina sull'antichissima mulattiera che, nel fitto bosco, si dirige verso San Romerio.

In realtà il "viaggio" comincia assai più in basso, quando, abbandonata la strada che sale al Passo del Bernina, si prende a destra imboccando la deviazione per Viano. Percorso un breve tratto fra prati e case, la strada si fa sempre più stretta e sembra letteralmente andare a cozzare contro la ripidissima pendice montuosa del versante sinistro orografico della Val Poschiavo. Pare impossibile che una carrozzabile possa superare questo altissimo muraglione naturale; invece, abilmente intagliata fra rupi e ripidissimi boschi di pini e abeti, la strada si contorce in mille tornanti, stretta, angusta e vertiginosa, eppure ben transitabile finché, come per magia, la dimensione verticale e oscura si interrompe per lasciare spazio ad un arioso poggio di prati sospesi. Poco dopo, lambito un piccolo cimitero eccoci a Viano 1281 m minuscolo pugno di case arroccate attorno ad una bianca chiesetta.